Il binomio arte e tecnologia potrebbe sembrare un ossimoro, eppure in molti potrebbero restare sopresi dall’origine etimologica della parola “tecnologia”: nell’antica Grecia, l’espressione “techne” assumeva il significato di “arte”, intesa come “saper fare” e “saper operare”.

Giocando proprio su questo concetto, Azeta ha deciso di creare all’interno dell’azienda, uno spazio interamente dedicato a iniziative culturali: Techne.

Nell’anno di Parma Capitale Italiana della Cultura 20+21, Techne ospiterà, con il patrocinio del Comune di Parma, un vero e proprio percorso espositivo con le opere di Vittorio Ferrarini dal titolo “Emozioni tra realismo e materia”.  

La mostra è sia visitabile online che in presenza (su prenotazione) fino a fine gennaio 2022.